I vantaggi competitivi permettono alle aziende di mantenere una posizione di leadership settoriale

UN’INTRODUZIONE AI VANTAGGI COMPETITIVI

Warren Buffett sottolinea costantemente di voler acquistare società caratterizzate da prospettive di creazione sostenibile di valore, grazie allo sviluppo di vantaggi competitivi. L’oracolo di Omaha suggerisce che l’acquisto di un’impresa sia assimilabile a comprare un castello circondato da un fossato (in inglese, moat) e vuole che il fossato sia profondo e ampio per sfidare (e tenere a debita distanza) la concorrenza. I fossati economici però non sono quasi mai stabili: a causa della concorrenza, ogni giorno si allargano o si rimpiccioliscono un po’.

Il fossato (MOAT) è costruito dale aziende per ottenere la leadership di mercato o di settore mantenendo a distanza la concorrenza grazie al vantaggio competitivo di cui dispone

Fonte: Internet

I manager delle imprese cercano di allocare risorse in modo da generare interessanti rendimenti a lungo termine sugli investimenti. Gli investitori cercano quelle società che risultano sottovalutate dal mercato rispetto alle aspettative finanziarie incorporate dal business che conducono, specialmente se caratterizzato da vantaggi competitivi.

In entrambi i casi, la creazione sostenibile di valore è di primario interesse.

Ma di cosa si tratta esattamente? Possiamo dare due risposte:

  1. è la “dimensione” dei rendimenti superiori al costo del capitale generati (o che saranno generati) da un’azienda. La crescita crea valore solamente quando un’azienda genera ritorni sugli investimenti in eccesso rispetto al costo del capitale
  2. è il lasso di tempo durante il quale la società può ottenere rendimenti in eccesso rispetto al costo del capitale. Questo concetto è noto anche come tasso di dissolvenza (fade rate), periodo del vantaggio competitivo (CAP) o durata della crescita del valore.

Quali differenze caratterizzano la creazione di valore sostenibile rispetto al più popolare concetto di vantaggio competitivo sostenibile?

Una società deve avere due caratteristiche per affermare di disporre di vantaggi competitivi:

  1. deve generare, o essere in grado di generare, ritorni in eccesso rispetto al costo del capitale
  2. deve raggiungere un rendimento economico superiore alla media dei suoi concorrenti.

Naturalmente, questi due concetti sono strettamente collegati e possiamo anticipare che se la creazione di valore sostenibile non è particolarmente frequente, imbattersi (da investitore) in un vantaggio competitivo sostenibile è raro.

Esempi pratici di vantaggi competitivi – Saber Capital Management

Il fondo di investimento Saber Capital ha recentemente discusso delle proprie strategie, approfondendo la propria interpretazione di moat. Tutto parte da alcune semplici domande, cui Saber fa seguire le proprie valutazioni.

Questi prodotti sono sottovalutati?

Valeant (VRX) – Il tubetto di pomata per i funghi delle unghie del piede venduto a 1.000 dollari il pezzo, è un prodotto che consegna al consumatore un adeguato valore?

BullsandBears.it fa notare che…

Il crollo del titolo Valeant

Fonte: elaborazione BullsandBears.it su dati Yahoo finance

ESPN (gruppo Disney – DIS) – il costo di 7 dollari al mese per abbonato (per ognuno degli 87 milioni di abbonati di ESPN) restituisce un effettivo valore collettivo

In questo caso, BullsandBears.it chiama in supporto l’Economist sul tema.

Gillette (gruppo Procter & Gamble – PG) – Di quante lame un uomo ha veramente bisogno per radersi?

Per la risposta, BullsandBears.it vi rimanda al video del competitor Dollar Shave Club riportato poco più sotto.

DOMANDE:

La società dispone effettivamente di un brand che offre un prodotto prezioso?

Oppure

La società è un incumbent altamente redditizio i cui margini elevati sono però dovuti a un prodotto troppo costoso e a un vantaggio distributivo da “posizionamento sullo scaffale” facile da erodere?

RISPOSTA:

Un’ampia quota di mercato e l’offerta di prodotti riconoscibili e molto noti non rappresentano necessariamente e automaticamente vantaggi competitivi.

Aziende con prodotti / servizi sottovalutati

Dollar Shave Club (società privata recentemente acquisita da Unilever – UL) – Rasoi più economici con un metodo di consegna più conveniente.

Ecco il video promesso, che spiega ironicamente molti concetti di business (e mette alla berlina il vantaggio competitivo che Gillette ci aveva convinto di avere).

• IPhone di Apple (AAPL) – Anche senza tener conto delle sovvenzioni ottenute dai gestori telefonici, l’iPhone è probabilmente sottovalutato.

BullsandBears.it fa notare che…

Il moat di Apple

Fonte: BullsandBears.it

• Costco (COST) – Trasferisce ai clienti i risparmi di costo ottenuti, mantenendo i margini operativi artificialmente bassi.

Per una vision approfondita sulla società di Issaquah, vi rimandiamo a questa long read.

Anche i dinosauri più temuti conoscono i benefici dei vantaggi competitivi

Fonte: BullsandBears.it

Cosa dice Jeff Bezos di Amazon sui moat:

Il potere si sta spostando verso i consumatori e lontano dalle aziende. Il modo giusto per rispondere a questo trend – se sei una società – è quello di dedicare la maggior parte della tua energia, attenzione e dollari per costruire un ottimo prodotto o servizio a fronte di un ammontare più ridotto da dedicare alla pubblicizzazione e alla commercializzazione

 

Nella prossima puntata, affronteremo il ciclo di vita competitivo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *