Articoli

Carissimi lettori di Bullsandbears.it,

dopo alcuni mesi di silenzio dovuti a impegni lavorativi e personali, riprendiamo come di consueto le nostre rubriche e a breve anche l’aggiornamento dei nostri portafogli.

E’ sicuramente complicato riassumere in poche righe gli avvenimenti degli ultimi 6 mesi, con i mercati che hanno stornato violentemente a Marzo per poi altrettanto rapidamente riportarsi su livelli non lontani dai massimi.

come abbiamo più volte sottolineato nei nostri articoli, l’arrivo di un “Cigno Nero” è molto difficile da prevedere. Tuttavia ancora più difficile è gestirlo.

Fino alla fine del 2019 i mercati viaggiavano tranquilli facendo segnare ogni giorno nuovi massimi.

Nessuna nube all’orizzonte che potesse far pronosticare uno scenario come quello che stiamo vivendo.

Stiamo parlando di una emergenza sanitaria e umanitaria che si è trasformata con velocità impressionante in crisi economica, finanziaria e anche politica se pensiamo alle contraddizioni e alle difficoltà con cui L’Unione Europea ha cercato di trovare soluzioni.

Per provare a capire e non crollare davanti agli eventi, la cosa più saggia che possiamo fare è cercare prendere spunto dalla Storia passata.

Ci sono state altre crisi anche in tempi recenti (la bolla della New Economy o la crisi del 2008) ma per il momento ciò che colpisce di più della crisi attuale è la violenza e la rapidità del movimento, sia in fase di discesa che nella recente risalita degli ultimi mesi.

Tuttavia, la storia dei mercati ci ha abituato a momenti di estrema volatilità; anche quando prevale il pessimismo vale sempre la pena ricordare che a fasi di ribassi violenti sono sempre seguiti ampie fasi di recupero che hanno portato i mercati su nuovi massimi.

In termini generali, le fasi di ribasso rappresentano opportunità di acquisto, perché il mondo non finirà domani, l’economia tornerà a girare e assisteremo a una nuova ripresa.

Allo stesso tempo tuttavia bisogna ricordare che non è mai saggio cercare di afferrare il coltello mentre cade, si rischia di farsi male seriamente.

Quello che vogliamo dire è che è impossibile dire adesso se dal punto di vista degli indici di Borsa il peggio sia davvero passato oppure no.

Insomma, probabilmente ci aspettano altri mesi di volatilità e di “montagne russe”, nell’attesa di comprendere se le misure di distanziamento sociale eviteranno una seconda ondata in attesa del vaccino, se alcuni Paesi che oggi sembrano aver sottovalutato il problema dei contagi riusciranno a gestire la situazione e se le scelte di Governi e Banche Centrali riusciranno a minimizzare gli impatti sull’economia reale.

Come ripetiamo sempre a nostri lettori, investire non vuol dire speculare e cercare di indovinare i minimi di mercato non è il compito di un investitore saggio.

Gli investitori di successo nel lungo periodo sono quelli che restano investiti.

Per questo motivo in questi mesi, abbiamo deciso di non ruotare i nostri portafogli; alcuni titoli sono stati colpiti duramente dal Covid ma il loro valore industriale rimane per noi inalterato. Inoltre disponiamo ancora di riserve di liquidità che intendiamo utilizzare per acquisti selettivi.

A breve faremo uscire l’aggiornamento dei nostri portafogli. Vi anticipiamo che in linea con il mercato hanno subito riduzioni importanti, pur conservando un “vantaggio” rispetto al benchmark di riferimento.

In un’ottica di lungo periodo, non eravamo particolarmente euforici nei momenti di guadagni importanti cosi come non siamo depressi rispetto alla situazione attuale.

Anzi, iniziamo a intravedere nel mercato alcune opportunità interessanti alla luce dei prezzi attuali, e, come anticipato, nelle prossime settimane prevediamo di incrementare qualche posizione in maniera selettiva.

 

Nel frattempo auguriamo a tutti lettori Buone Vacanze!

 

Il Team di BullsandBears.it

Il portafoglio Italia di BullsandBears a soli 6 mesi dal lancio ottiene una performance decisamente positiva, anche rispetto al benchmark di riferimento: + 20,1 % rispetto al + 18,6 % dell’indice.

In queste prime settimane del 2020 continua la corsa di Intesa, mentre altri titoli in Portafoglio come tamburi e IGD consolidano le proprie quotazioni. La volatilit’ di queste prime settimane del 2020 colpisce invece Telecom Italia e Danieli, che soffrono i timori di un rallentamento economico e le paure legate alla potenziale diffusione del corona virus.

Ricordiamo ai lettori che abbiamo ancora disponibile un certo cuscinetto di liquidità (circa il 25% del valore del portafoglio) rispetto al capitale di partenza per poter effettuare ingressi mirati su titoli che stiamo monitorando.

Sono diverse le novità che stiamo preparando per il 2020, non solo relative ad analisi di singoli titoli ed aggiornamenti dei nostri portafogli, quindi continuate a seguirci e a supportarci con la solita passione!

Per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

 

IL PORTAFOGLIO ITALIA LONG di BullsandBears

IMMOBILIARE GRANDE DISTRIBUZIONE SIIQ SPA (IGD.MI)

Inizio di 2020 pressochè invariato per IGD dopo la performance eccezionale di fine 2019. (+11,0%. Il favorevole riprezzamento di parte del debito a medio-lungo (dal 2,4% medio al 2,125% riconosciuto dall’ultima emissione obbligazionaria da 400 milioni di Euro – a fronte di richieste per 1 miliardo di Euro -) potrà ulteriormente migliorare il già solido conto economico e l’adeguata struttura finanziaria della società.

A fine Gennaio Banca Imi rivede al rialzo il target price, portandolo a 9,2 € per azione, con un upside potenziale di oltre il 40% rispetto ai prezzi attuali.

 

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS SPA (TIP.MI)

Anche per TIP un inizio di 2020 pressochè invariato. L’azienda del banhiere d’affari Giovanni Tamburi- come IGD – in Novembre ha effettuato un’emissione obbligazionaria, in questo caso di complessivi 300 milioni di Euro a 5 anni, con cedola fissa pari al 2,50%. Nonostante il titolo viaggi sui massimi storici a 5 anni, reputiamo che la qualità del management, corroborata da un track record negli investimenti pressoché impeccabile, possa dare ulteriori soddisfazioni agli azionisti. In questo inizio di 2020 la società ha aumentato la propria posizione in Prysmian (superando il 5%) e ha annunciato un ulteriore piano di acquisto di azioni proprie fino ad un massimo di 6 milioni di azioni

Sintesi attività TIP

L’attività di TIP – Tamburi Investment Partners SpA in breve

INTESA SANPAOLO SPA (ISP.MI)

Continua la corsa di Intesa in questo inizio di 2020, in scia alla presentazione in Novembre di una trimestrale sopra le attese ed in linea con il piano d’impresa 2018-2021.

Riteniamo che il titolo abbia ancora discreti margini di apprezzamento rispetto ai prezzi attuali, anche se progressivamente si sta avvicinando a quello che noi stimiamo essere il fair value.

TELECOM ITALIA SPA (TIT.MI)

Inizio di 2020 in flessione per Telecom Italia, dopo l’ottima performance registrata dall’ingresso nel nostro Portafoglio.

Attendiamo la presentazione della trimestrale e dell’intero 2019 per rivedere il nostro giudizio sul titolo.

Andamento del C.E. e del debito di Telecom Italia - TIT

Pag. 9 presentazione 3Q 2019 di Telecom Italia

 

DANIELI (DAN.MI)

Anche Danieli soffre in questo inizio di 2020, dopo un fine di 2019 piuttosto brillante.

I timori legati al corona virus hanno inciso su questo ritracciamento del titolo. Inutile dire che nella nostra visione di lungo periodo, riteniamo che il titolo abbia ancora fondamentali estremamente interessanti e un potenziale di apprezzamento decisamente importante

 

Andamento del titolo Danieli a 2 anni

Andamento del titolo Danieli a 2 anni

 

Alla Prossima!

In questo numero ospitiamo Daniele Filippi, Director – Head of Business Development & Marketing di CRIF Ratings, agenzia di rating con licenza ESMA che emette ratings a controparti non financial corporate (ovvero aziende) in tutta l’Unione Europea.

Daniele ha un’esperienza ventennale nell’investment banking e nel capital market avendo assunto responsabilità manageriali in alcune tra le più importanti istituzioni finanziarie italiane ed estere tra cui GE Capital, BNP Paribas Fortis, Société Générale. Daniele ha conseguito la laurea in Economia nel 1998 presso l’Università degli Studi di Bologna ed è Dottore Commercialista e Revisore contabile.

Per voi lettori Bullsandbears.it, un’occasione unica per avere una vista dall’interno, sul mondo della valutazione del rischio di impresa ai fini di investimento, nonché qualche prezioso consiglio sugli elementi di attenzione nella lettura di un report di rating prima di decidere se investire.

Buona lettura!

Continua a leggere

Dopo i successi del portafoglio USA, BullsandBears.it ha finalmente deciso di cimentarsi con il portafoglio Italia.

Non sarà facile emulare i solidi risultati del portafoglio a stelle e strisce (+25,9% a Luglio 2019), ma non potevamo rimandare oltre il confronto con le azioni italiane. L’approccio è sempre lo stesso: analisi fondamentale e di business, affiancate a un approccio – talvolta – contrarian. Con un rinnovato interesse per le storie di turnaround.

Partiremo con un Portafoglio virtuale di 150.000 Euro e il nostro benchmark di riferimento sara il Ftse Italia All Share che alla data del lancio del nostro Portafoglio è poco sotto i 22.000 punti (21.976).

La sfida è lanciata!

In questo mese di Agosto ci “limiteremo” a segnalarvi i nominativi scelti e il prezzo di acquisto per azione (o di vendita, in caso di investimento short), rimandando alla prossima newsletter l’analisi approfondita delle singole equity stories e la ratio del portafoglio Italia.

Cosa aspettate? Per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

IL PORTAFOGLIO ITALIA LONG di BullsandBears

IMMOBILIARE GRANDE DISTRIBUZIONE SIIQ SPA (IGD.MI)

Acquisto a 5,26 Euro.

BIESSE SPA (BSS.MI)

Acquisto a 10,00 Euro.

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS SPA (TIP.MI)

Acquisto a 5,55 Euro.

INTESA SANPAOLO SPA (ISP.MI)

Acquisto a 1,865 Euro.

TELECOM ITALIA SPA (TIT.MI)

Acquisto a 0,445 Euro.

DANIELI (DAN.MI)

Acquisto a 14,80

Il mese di Luglio 2019 è stato caratterizzato da un indice Russell 3000 che ha guadagnato quasi il 3%, avvicinandosi ai 1.780 punti (massimo assoluto degli ultimi 5 anni).
Le tensioni commerciali tra USA e Cina sembrano essere alle spalle, e l’avvicinarsi del mese di Agosto (solitamente tiepido, almeno a livello azionario) potrebbe far presupporre l’assenza di scossoni sui mercati nel breve termine (Trump permettendo).

Come si è comportato il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari)?

Nel mese di Luglio 2019 il nostro portafoglio ha chiuso con un rendimento cumulato del 25,9%, oltre 3,5% meglio dell’indice di riferimento.

La decisione di “alleggerire” il portafoglio negli ultimi mesi, non solo ci ha permesso di performare meglio rispetto all’indice contenendo le perdite; ora abbiamo anche la possibilità di acquistare azioni di valore a prezzi nettamente più bassi.

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

Naturalmente, per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

IL PORTAFOGLIO LONG di BullsandBears

GENERAL MILLS (GIS)

Mese di Luglio che si chiude con un recupero di circa il 2% per General Mills, dopo che a inizio mese Morgan Stanley ha emesso un verdetto sulla società: Equal weigh.

Ricordiamo inoltre che l’1 Agosto il titolo pagherà un dividendo di circa il 3,50% su base annua.

General Mills

GENERAL MOTORS (GM)

Performance positiva per GM nel mese (+5,7%), nonostante il calo del 12,2% delle consegne in Cina, mercato rilevante per il colosso di Detroit. Restiamo in attesa dei risultati che verranno resi pubblici il primo Agosto.

Il 21 Giugno abbiamo incassato il dividendo di 0,38 $ per azione, pari ad un rendimento annuo del 3,85%.

General Motors (GM)

SYNCHRONY FINANCIAL (SYF)

Mese di Luglio positivo per SYF (+5,5%) anche grazie ai positivi risultati rilasciati il 19 Luglio (battute le stime di ricavi e utili).

La società ha inoltre annunciato un aumento del dividendo, a 0,22 $ per azione (pari a un rendimento del 2,4% ai corsi attuali), che verrà pagato il 15 Agosto prossimo.

Synchrony Financial è la società quotata compresa nel portafoglio Bullsandbears.it che punta al milione di Dollari

GENERAL ELECTRIC (GE)

Montagne russe per GE, ma andamento mensile complessivamente flat. La società di Boston ha messo in vendita la divisione finanziaria relativa ai motori aerei, dalla quale si aspetta di ottenere 4 miliardi di Dollari, con i quali ridurre la leva finanziaria.

I risultati del trimestre, che la società renderà pubblici il 31 Luglio, permetteranno di capire lo stato di avanzamento del processo di turnaround portato avanti dal nuovo CEO Culp.

Infine, il 25 Luglio la società ha pagato un dividendo pari a 0,01 $ per azione.

General Electric entra nel portafoglio di BullsandBears

KRAFT HEINZ COMPANY (KHC)

Sprint di fine mese per Kraft Heinz che guadagna nel mese il 2,6%.

Nessuna novità di rilievo nel mese; continua il processo di riorganizzazione delle divisioni reputate non core dal nuovo CEO Patricio.

MCKESSON CORPORATION (MCK)

+ 3,35% a Luglio per McKesson senza notizie di rilievo nel mese. La pressione delle autorità per un generalizzata riduzione dei prezzi coinvolge negativamente anche i distributori come MCK, il cui valore intrinseco ci appare decisamente superiore a quello espresso dai corsi azionari attuali.

A Luglio abbiamo incassato il dividendo trimestrale di 0,39 $ ad azione pari a un rendimento annuo prossimo all’1,35%.

McKesson - portafoglio di BullsandBears

Alla prossima!

Abbiamo parlato in alcuni nostri post di quanto sia importante il fattore tempo negli investimenti.

ll momento in cui iniziate a risparmiare ed investire è importante quanto la quantità di denaro che decidete di investire.

Per beneficiare veramente della magia dell’interesse composto, è importante iniziare a investire presto.

I guadagni generano guadagni, che a loro volta generano guadagni ancora più grandi.

Per questo, dovremmo iniziare ad investire non appena abbiamo disponibilità di alcuni risparmi, che siano i primi stipendi dopo la laurea o ancora meglio il frutto di qualche lavoretto straordinario durante gli studi.

Continua a leggere

Con il portafoglio di BullsandBears.it si apre la strada verso il milione di Dollari. A Novembre la performance si attesta a un eccellente + 19,3%

Nel mese di Ottobre 2018 il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari) chiude con una performance negativa (mese su mese) di 4,4 punti percentuali, ottenendo un rendimento pari al 11,7% dal suo avvio.

Anche nel mese di Novembre abbiamo optato per una parziale rotazione del portafoglio.

Siamo usciti da Luxoft applicando lo stop loss del 10% dopo la presentazione degli earnings a metà Novembre e abbiamo aperto 3 nuove posizioni.

Siamo entrati in Kraft Heinz Company (KHC) al prezzo di 50,8 $ e su Gamestop (GME) al prezzo di 13 $.

Inoltre abbiamo aperto una posizione short su Tilray (TLRY) al prezzo di 100 $.

Continua a leggere

Il portafoglio di Bullsandbears ha visto recentemente l’ingresso di McKesson (MCK), uno dei principali player nella distribuzione di farmaci sul mercato statunitense.

Avevamo già parlato di questa azienda in un precedente articolo e a circa 12 mesi di distanza crediamo che la tesi di investimento sia ancora valida.

McKesson ha tutte le caratteristiche per essere in grado di produrre un valore economico eccezionale negli anni a venire.

Continua a leggere

Con il portafoglio di BullsandBears.it si apre la strada verso il milione di Dollari. A Novembre la performance si attesta a un eccellente + 19,3%

Nel mese di Settembre 2018 il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari) chiude con una performance negativa (mese su mese) di 2,3 punti percentuali, ottenendo un rendimento pari al 12,7% dal suo avvio.

Nella parte finale del mese di Settembre abbiamo deciso di uscire da 2 titoli, seguendo la regola dello stop loss che abbiamo definito qualche settimana fa.

I titoli in questione sono Thor Industries (THO) e Bed Bath and Beyond (BBBY) che nell’ultima decade di settembre hanno presentato trimestrali al di sotto delle aspettative.

Il prezzo di uscita è stato di 102,56 $ ad azione per Thor (con un gain di circa l’11,5% rispetto al prezzo di acquisto) e di 18,26 $ per BBBY (con una perdita del 19%).

Continua a leggere

Costruire un portafoglio di successo non significa solo scegliere buoni investimenti.

In questo post, introdurremo alcuni passaggi essenziali per costruire un portafoglio vincente e mantenerlo in buona forma.

Continua a leggere