Articoli

Il portafoglio Italia di BullsandBears supera per il terzo mese consecutivo il benchmark di riferimento: + 14,5 % rispetto al + 11,3 % dell’indice.

Nel mese corrente abbiamo registrato una performance eccezionale di Biesse che, dopo aver “sofferto” tra Agosto e Settembre, ritrova slancio a fine Ottobre e registra un incremento di quasi 17 punti percentuali.

Intesa e Tamburi continuano la loro crescita superiore al benchmark, mentre per Telecom e Danieli Ottobre fa registrare una fase di consolidamento.

Per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

Continua a leggere

Il mese di Settembre 2019 è stato abbastanza complicato per le borse, caratterizzato da una serie di temi che hanno portato incertezza sui mercati.

Le politiche protezionistiche di Trump, dopo aver colpito la Cina, si sono rivolte anche verso l’Europa. Il presidente USA poi sta affrontando una delicata battaglia a seguito delle accuse secondo cui avrebbe cercato di coinvolgere il governo ucraino per colpire il suo più probabile avversario politico, l’ex vicepresidente Joe Biden. Un eventuale impeachement del Presidente (la cui procedura preliminare è stata avviata) potrebbe portare ulteriori tensioni sui mercati.

Come si è comportato il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari) in questo periodo pieno di incertezze?

Nel mese di Settembre 2019 il nostro portafoglio ha chiuso con un rendimento cumulato del 26,7%, oltre 10% meglio dell’indice di riferimento.

Questo anche grazie a 2 operazioni realizzate nel mese di Settembre che ci hanno permesso di aumentare il gap verso l’indice di riferimento.

Siamo entrati ad inizio Settembre in Tailored Brands (TLRD), uscendo 2 settimane più tardi con un gain superiore al 40%. Come abbiamo detto più volte, la nostra strategia non è quella del mordi e fuggi; tuttavia in questo caso l’elevato guadagno in un tempo cosi ridotto e la volatilità del titolo ci hanno indotto ad uscire e portare a casa un rendimento davvero eccezionale.

Sempre nel mese di Settembre abbiamo aperto una posizione in Spirit Airlines (SAVE), che già in passato era all’interno del nostro portafoglio.

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

Naturalmente, per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

IL PORTAFOGLIO LONG di BullsandBears

GENERAL MILLS (GIS)

Mese di Settembre che si chiude pressoché invariato per General Mills, dopo la presentazione di una trimestrale con luci e ombre. La società ha presentato utili superiori alle attese ma ricavi in calo rispetto all’anno precedente

La società ha comunque dichiarato un dividendo di 0,49 $ per azione, circa il 3,50% su base annua, in linea con i precedenti

Infine, ricordiamo che l’attuale CFO lascerà l’azienda il prossimo Giugno 2020 dopo 21 anni garantendo un periodo di transizione durante il quale l’attuale Controller prenderà il suo posto.

General Mills

GENERAL MOTORS (GM)

Performance negativa per GM nel mese (-8%), sulla base delle nuove tensioni commerciali USA-China e del timore legato alle tariffe.

L’incontro alla Casa Bianca tra Trump e il CEO della società, Barra, non ha portato grandi passi in avanti, dopo le critiche del Presidente alla società che intende chiudere diversi plan produttivi in Nord America. I ripetuti scioperi dei lavoratori nel mese di Settembre hanno penalizzato le quotazioni del titolo, anche perché i colloqui con i sindacati (UAW) non hanno determinato risultati tangibili.

Ricordiamo in ogni caso che in Agosto la società ha presentato un quarter piuttosto solido, con ricavi in linea rispetto alle attese e utili superioori

Il 05 Settembre abbiamo incassato il dividendo di 0,38 $ per azione, pari ad un rendimento annuo del 3,85%.

General Motors (GM)

SYNCHRONY FINANCIAL (SYF)

Mese di Settembre invariato per SYF, senza particolari notizie negative e nonostante i positivi risultati rilasciati il 19 Luglio (battute le stime di ricavi e utili).

La società ha inoltre annunciato un aumento del dividendo, a 0,22 $ per azione (pari a un rendimento del 2,4% ai corsi attuali), che abbiamo incassato il 15 Agosto.

Synchrony Financial è la società quotata compresa nel portafoglio Bullsandbears.it che punta al milione di Dollari

GENERAL ELECTRIC (GE)

Settembre altro mese difficile per GE (-3%), dopo un Agosto estremamente negativo. La società di Boston ha messo in vendita la divisione finanziaria relativa ai motori aerei, dalla quale si aspetta di ottenere 4 miliardi di Dollari, con i quali ridurre la leva finanziaria.

Nonostante un quarter con risultati piuttosto positivi, nel mese di Agosto il titolo è crollato dopo le accuse di politica di accounting fraudolente da parte di un ex-collaboratore di Madoff.

General Electric entra nel portafoglio di BullsandBears

KRAFT HEINZ COMPANY (KHC)

Mese senza notizie di particolare rilievo per Kraft; Fitch ha di recente modificato il suo Outlook sulla società, portandolo a negativo.

Rimaniamo convinti che la società abbia ampi margini di apprezzamento e che nei prossimi mesi il mercato possa riconoscerne il valore.

MCKESSON CORPORATION (MCK)

Mese di Settembre negativo (-7%) per McKesson, anche sulla scia di un giudizio negativo da parte di Citron che evidenzia potenziali rischi sul business.

A Luglio abbiamo incassato il dividendo trimestrale di 0,39 $ ad azione pari a un rendimento annuo prossimo all’1,35%.

McKesson - portafoglio di BullsandBears

WELLS FARGO (WFC)

Primo mese all’interno del nostro Portafoglio e Wells Fargo guadagna quasi il 6%.

Pur in un contesto di tassi di interesse contenuti, la storica capacità di generare redditività della banca di San Francisco appare sottovalutata dal mercato. Segnaliamo infine che la società distribuisce utili annui pari a 2,04 $, con uno yield attualmente pari al 4,38%.

 

SPIRIT AIRLINES (SAVE)

Come detto in apertura, Spirit Airlines è tornata a far parte del nostro Portafoglio dopo che già in passato aveva garantito una performance estremamente soddisfacente.

Recentemente le azioni della società hanno toccato i minimi a 5 anni.

Riteniamo che i fondamentali del business siano estremamente solidi; l’azienda ha conquistato un solido vantaggio competitivo di costo nel segmento “ultra low cost” e ci aspettiamo che presto Mr.Market ritorni ad apprezzare questa storia di investimento.

Alla prossima!

E’ passato (quasi) un mese dal lancio del portafoglio Italia di BullsandBears, e la partenza è stata soddisfacente: +3,9%. Come già ribadito più volte, un mese non è sufficiente per valutare una performance azionaria, ma l’avvio lascia ben sperare, considerando che il benchmark (FTSE All Share Italia) è già alle spalle (+3,5%).

Nonostante il profilo di investimento a medio-lungo termine, ricordiamo che applichiamo stop loss sulla maggior parte dei titoli, con particolare riferimento a quelli più volatili (Biesse, Telecom Italia, Danieli).

Per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

IL PORTAFOGLIO ITALIA LONG di BullsandBears

IMMOBILIARE GRANDE DISTRIBUZIONE SIIQ SPA (IGD.MI)

I corsi azionari si sono portati dal valore di entrata (5,26 Euro) a 5,34 Euro (+1,5%). Reputiamo il titolo del proprietario degli immobili (centri commerciali) delle cooperative di consumo sottovalutato e difensivo, per la sua anticiclicità in caso di rallentamento economico (i ricavi sono infatti generati da contratti di locazione delle gallerie commerciali di lungo termine).

BIESSE SPA (BSS.MI)

Il titolo della società pesarese, attiva dal 1969 nella produzione di macchine per la lavorazione del legno, è rimasto pressoché invariato, a fronte di nessuna news di rilievo nel periodo. Anche per la sua matrice industriale e la natura ciclica del settore di sbocco, il titolo sconta – a nostro parere eccessivamente – i timori di un forte rallentamento economico.

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS SPA (TIP.MI)

Crescita del 2,7% nel periodo per TIP, l’investment e merchant bank indipendente di Milano, fondata nel 1999 dal banchiere d’affari Giovanni Tamburi. La decisione di investire in questo titolo è prevalentemente legata alla consolidata capacità del socio al 7,57% (nonché A.D. e presidente del CdA) Giovanni Tamburi di scegliere le PMI in cui investire e accompagnarle nella crescita (oltre all’attuale sottovalutazione del titolo da parte di Mr. Market).

INTESA SANPAOLO SPA (ISP.MI)

La quotazione delle azioni della prima banca italiana ha evidenziato nel periodo un gain del 7% circa. Il titolo sconta già ampiamente i timori di un prolungato periodo di tassi di interesse negativi e ci appare eccessivamente penalizzato dal mercato.

TELECOM ITALIA SPA (TIT.MI)

Il titolo dell’incumbent telefonico, figlio della madre di tutte le OPA (correva l’anno 1997), appare come la tipica special situation di investimento: è infatti in corso uno scontro (senza esclusione di colpi) tra i due principali azionisti. Parliamo di due tra i più capaci finanzieri d’assalto: Vincent Bollorè (tramite la controllata Vivendi – VIV.PA) e Paul Singer (tramite il fondo Elliott) che si stanno contendendo la società dopo aver rilevato quote rispettivamente del 23,94% e del 9,55% a valori azionari superiori a 0,80 Euro per azioni. Cassa Depositi e Prestiti è la terza incomoda, longa manus dello Stato, interessata a creare un’unica infrastruttura di rete con la concorrente Open Fiber.

La composita compagine societaria di Telecom Italia

Al netto dei continui scontri societari (principale motivo del downside del titolo nell’ultimo anno), la potenzialità di diventare la proprietaria dell’unica rete dati telefonica italiana, la capacità di reggere l’impatto dell’ingresso sul mercato di un competitor come Iliad (la cui strategia al ribasso sui prezzi ha avuto un iniziale impatto sulla marginalità di TIT), il vantaggio di essere un first mover sul 5G (TIT è tra i più avanti nello sviluppo dell’infrastruttura 5G a livello europeo) e la possibilità di cedere la partecipata TIM Brazil ottenendo un sostanziale ritorno sull’investimento, ci fanno reputare Telecom Italia estremamente sottovalutata.

DANIELI (DAN.MI)

Danieli è una multinazionale italiana, tra i leader a livello mondiale nella produzione di impianti siderurgici. Industriale puro, in termini azionari valgono le medesime considerazioni fatte per Biesse. Titolo finora poco mosso.

 

In attesa degli sviluppi sulla formazione del nuovo governo italiano e della guerra USA-Cina sui dazi, vi diamo appuntamento alla prossima newsletter!

Il mese di Agosto 2019 è stato caratterizzato da rinnovate tensioni commerciali tra USA e Cina, con Trump che ha confermato l’entrata in vigore della prima parte di sanzioni il 1° Settembre e la Cina che ha risposto annunciando contromisure nei confronti di una serie di prodotti statunitensi. Queste dinamiche hanno portato ad un generalizzato ripiegamento dei corsi azionari.

Come si è comportato il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari)?

Nel mese di Agosto 2019 il nostro portafoglio ha chiuso con un rendimento cumulato del 20,1%, oltre 2% meglio dell’indice di riferimento.

La decisione di “alleggerire” il portafoglio negli ultimi mesi, non solo ci ha permesso di performare meglio rispetto all’indice contenendo le perdite; ora abbiamo anche la possibilità di acquistare azioni di valore a prezzi nettamente più bassi. Infatti già nel mese di Agosto abbiamo aperto una posizione su WELLS FARGO (WFC.N)

Di seguito il dettaglio dei rendimenti delle singole azioni che compongono attualmente il portafoglio e un breve commento su ciascuna.

Naturalmente, per qualsiasi curiosità, dubbio, suggerimento vi invitiamo nuovamente a dire la vostra nella sezione Lascia un commento a fondo pagina oppure a scriverci direttamente a info@bullsandbears.it (dopo esservi iscritti alla newsletter).

IL PORTAFOGLIO LONG di BullsandBears

GENERAL MILLS (GIS)

Mese di Agosto che si chiude pressoché invariato per General Mills, dopo che a luglio Morgan Stanley ha emesso un verdetto sulla società: Equal weigh.

In Agosto abbiamo incassato un dividendo di 0,49 $ per azione, circa il 3,50% su base annua.

Infine, sempre nel mese di Agosto la società ha annunciato che l’attuale CFO lascerà l’azienda il prossimo Giugno 2020 dopo 21 anni garantendo un periodo di transizione durante il quale l’attuale Controller prenderà il suo posto. Nessuna ripercussione in Borsa per il titolo in quanto la notizia era ampiamente attesa.

General Mills

GENERAL MOTORS (GM)

Performance negativa per GM nel mese (-7%), sulla base delle nuove tensioni commerciali USA-China e del timore legato alle tariffe.

In Agosto la società ha in ogni caso presentato un quarter piuttosto solido, con ricavi in linea rispetto alle attese e utili superioori

Il 21 Giugno abbiamo incassato il dividendo di 0,38 $ per azione, pari ad un rendimento annuo del 3,85%.

General Motors (GM)

SYNCHRONY FINANCIAL (SYF)

Mese di Agosto negativo per SYF (+9%), senza particolari notizie negative e nonostante i positivi risultati rilasciati il 19 Luglio (battute le stime di ricavi e utili).

La società ha inoltre annunciato un aumento del dividendo, a 0,22 $ per azione (pari a un rendimento del 2,4% ai corsi attuali), che abbiamo incassato il 15 Agosto.

Synchrony Financial è la società quotata compresa nel portafoglio Bullsandbears.it che punta al milione di Dollari

GENERAL ELECTRIC (GE)

Montagne russe per GE, con un risultato di Agosto estremamente negativo (-18%). La società di Boston ha messo in vendita la divisione finanziaria relativa ai motori aerei, dalla quale si aspetta di ottenere 4 miliardi di Dollari, con i quali ridurre la leva finanziaria.

Nonostante un quarter con risultati piuttosto positivi, nel mese di Agosto il titolo è crollato dopo le accuse di politica di accounting fraudolente da parte di un ex-collaboratore di Madoff. 

General Electric entra nel portafoglio di BullsandBears

KRAFT HEINZ COMPANY (KHC)

Mese piuttosto difficile per Kraft, che nonostante un quarter sopra le attese ha registrato ulteriori write downs e svalutazioni. Il titolo ha chiuso il mese con una contrazione superiore al 20% toccando i minimi a oltre 10 anni.

MCKESSON CORPORATION (MCK)

Mese di Agosto negativo (-7%) per McKesson nonostante un quarter positivo e sopra le attese degli analisti.

A Luglio abbiamo incassato il dividendo trimestrale di 0,39 $ ad azione pari a un rendimento annuo prossimo all’1,35%.

McKesson - portafoglio di BullsandBears

WELLS FARGO (WFC)

Wells Fargo è una delle più importanti banche americane, fondata nel 1852 a San Francisco e attiva in tutti i principali segmenti bancari (retail, corporate, carte di credito, lending, wealth management, investment banking). Dopo lo scandalo sui conti correnti fantasma che nel 2018 ha fatto perdere alla società oltre il 30% della capitalizzazione borsistica, la banca californiana sta progressivamente riacquistando la fiducia dei propri clienti e migliorando i dati di bilancio.

L’utile netto di Wells Fargo è in costante aumento, anche (e soprattutto) in termini di utile per azione

Anche la qualità degli assets appare in progressivo miglioramento e il quadro è rafforzato dal costante e consistente ritorno degli utili agli azionisti (pari a 6,1 miliardi di $ – rispetto ai 4 miliardi del 2Q del 2018), attraverso il riacquisto di azioni proprie e l’aumento dei dividendi distribuiti agli azionisti (+15% anno su anno).

Il miglioramento della qualità degli assets detenuti da WFC appare in deciso miglioramento

Pur in un contesto di tassi di interesse contenuti, la storica capacità di generare redditività della banca di San Francisco appare sottovalutata dal mercato. Segnaliamo infine che la società distribuisce utili annui pari a 2,04 $, con uno yield attualmente pari al 4,38%.

Alla prossima!

Il mese di Maggio 2019 è stato caratterizzato da un pesante ritracciamento dei corsi azionari, con l’indice Russell 3000 che ha perso quasi il 10% e, dopo aver superato i 1.700 punti in Aprile e sceso quasi a 1.600 in meno di 30 giorni.

Le tensioni commerciali tra USA e Cina, i timori per il rallentamento dell’economia mondiale e l’incertezza sull’esito delle elezioni in Europa sono stati elementi di incertezza che hanno pesato sui mercati.

Come si è comportato il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari)?

Nel mese di Maggio 2019 il nostro portafoglio ha subito una performance negativa ma ha in ogni caso performato meglio rispetto al benchmark, chiudendo con un rendimento cumulato del 17,4%, quasi triplo rispetto al 6,2% dell’indice di riferimento.

La decisione di “alleggerire” il portafoglio negli ultimi mesi, non solo ci ha permesso di performare meglio rispetto all’indice contenendo le perdite; ora abbiamo anche la possibilità di acquistare azioni di valore a prezzi nettamente più bassi.

Continua a leggere

Il mese di Aprile 2019 è stato caratterizzato da un ulteriore rialzo dei corsi azionari, con l’indice Russell 3000 che si è portato stabilmente sopra i 1.700 punti.

Come si è comportato il portafoglio di BullsandBears.it (la strada verso il milione di dollari)?

Nel mese di Aprile 2019 il nostro portafoglio incrementa la propria performance portandosi ad un rendimento di oltre il 20% dal suo avvio, continuando a sovraperformare l’indice di riferimento.

Continua a leggere

Il successo negli investimenti dipende per gran parte dalla nostra capacità di evitare errori e solo in misura minore dalla nostra capacità di fare le cose giuste.

Spesso gli investitori commettono errori pensando di prendere decisioni intelligenti. Si tratta di decisioni che hanno preso molte altre volte in passato o che hanno visto prendere a persone di successo. Per questo sono portati a pensare che siano soluzioni vincenti e non prendono in considerazione l’idea di metterle in discussione.

Tuttavia, come investitori dobbiamo mettere sempre in discussione tutto ciò che pensiamo di conoscere.

In questo e nei prossimi post analizzeremo alcune delle convinzioni più diffuse nel mondo degli investimenti. Cercheremo di spiegare come la ricerca di vie più brevi e l’affidarsi a concetti largamente accettati, possano determinare errori con un impatto tutt’altro che insignificanti sul risultato dei nostri investimenti.

Continua a leggere