Articoli

Uniqlo è uno dei retailer dell'abbigliamento leader mondiali

Gli ingredienti segreti della strategia di Uniqlo

Il settore dell’abbigliamento è uno dei preferiti di BullsandBears. Non potevamo pertanto esimerci dall’analizzare la strategia di Uniqlo, terzo operatore mondiale del settore, di proprietà della giapponese Fast Retailing (9983.T).

Vi proponiamo pertanto di seguito uno stralcio dell’ottimo articolo di Edited sul tema.

Continua a leggere

L'industria del lusso sta attraversando un periodo di forti mutamenti: riusciranno gli incumbent a sopravvivere e a prosperare?

Il futuro del lusso: 3 trend che rimodellerano l’industria del lusso

Dopo aver considerato le borse di lusso quali investimenti alternativi (qui e qui), condivideremo con voi in questo articolo le 3 tendenze che stanno ridisegnando il settore del lusso.

Continua a leggere

Sono 12 i trend dell'industria del food da osservare nel 2018

I 12 trend dell’industria del food da osservare nel 2018

Se è vero che siamo quello che mangiamo… Nel 2018 dovremo ancor più tenere d’occhio la food industry e in particolare la mescolanza tra i colossi dei CPG (Consumer Packaged Goods) e le startup disruptive che penetrano segmenti merceologici maturi e apparentemente inattaccabili.

Continua a leggere

I vantaggi competitivi economici, tra cui le economie di scala e l'effetto network, permettono alle società che ne dispongono di mantenere il fossato (moat) che consente loro di tenere a distanza i concorrenti

I VANTAGGI COMPETITIVI ECONOMICI

I fossati economici tradizionali

Alcune delle più rilevanti e affermate aziende tecnologiche sono difese da un ampio e profondo fossato (MOAT). Solo per citare le più note, Microsoft (MSFT), Google (GOOG) e Facebook (FB) hanno vantaggi competitivi economici costruiti su economie di scala e su effetti di rete.

Continua a leggere

La business strategy che ha permesso ad Asos di avere successo nel complesso ed affollato mercato dei fashion retailers online

La strategia di ASOS: quattro elementi da conoscere per capirne il successo

Non ci sono molti retailers che possono vantare una crescita delle vendite pari al 32%. Asos (ASC) l’ha ottenuta nel terzo quarter 2017 (che si è chiuso il 30 Giugno).

Cosa sappiamo della strategia del fashion e-tailer di Londra che, all’interno del positivo trend di lungo periodo dell’e-commerce, si è affermato in un mercato sempre più affollato?

Continua a leggere