I wedges, i flags e i pennants sono figure rilevanti in analisi tecnica che possono permettere di identificare trend vincenti

ANALISI TECNICA: WEDGES, FLAGS E PENNANTS

Dopo le precedenti puntate (Le istruzioni per l’uso, Come si costruisce un grafico, Supporti, resistenze e trend e Volumi e figure di continuazione, parliamo oggi di tre specifiche formazioni dell’analisi tecnica: wedges, flags e pennants.

WEDGES – Cunei

Nell’analisi tecnica, il wedge, o “cuneo”, è un triangolo irregolare, i cui due lati (le trendlines) convergono con pendenze differenti, assumendo perciò la forma di un cuneo.

Come la formazione a triangolo è caratterizzato da una diminuzione dei volumi che segnala una sosta del trend.

La sua inclinazione è generalmente opposta alla direzione del trend stesso: quindi una formazione a cuneo discendente (detta falling wedge) in un trend positivo ha implicazioni rialziste, mentre un cuneo ascendente (detto rising wedge) in un trend negativo ha implicazioni ribassiste.

L’inclinazione opposta al trend accomuna i wedges a un’altra figura di continuazione, la “bandiera” o “flag”, e costituisce un’importante differenza rispetto ai triangoli ascendenti e discendenti. Per il resto le caratteristiche delle formazioni a cuneo sono simili ai triangoli simmetrici, con un’importante differenza: in genere, i cunei ritracciano una percentuale più ampia del movimento precedente (almeno i due terzi) rispetto ai triangoli simmetrici.

Figura del'analisi tecnica: il cuneo. Se è un cuneo discendente allora il trend è rialzista

Fonte: elaborazione BullsandBears.it su dati Yahoo Finance

Flags (Bandiere) e Pennants (Gagliardetti)

Sia le formazioni “a bandiera” (flag) che le formazioni “a gagliardetto” (pennant) sono abbastanza frequenti sui grafici. Entrambe si presentano verso la fine, almeno temporanea, di un trend, e sono quindi molto utili per ipotizzarne l’esaurimento.

Come tutte le figure di continuazione, rappresentano delle semplici “soste” del mercato, accompagnate da bassi volumi. In genere queste figure si esauriscono in un tempo inferiore ai triangoli, specialmente in un downtrend. Solitamente sono precedute da un forte movimento, pressoché verticale, che disegna come un’asta (di qui l’analogia con le bandiere ed i gagliardetti).

Dopo questo scatto, il mercato deve riprendere fiato per alcune sedute, per poi riprendere nella stessa direzione. E’ essenziale che la rottura della formazione avvenga con volumi sostenuti, soprattutto in un up-trend.

Un esempio di configurazione a bandiera

Figura dell'analisi tecnica: la bandiera. Se è una bandiera discendente allora proseguirà il trend rialzista

Fonte: elaborazione BullsandBears.it su dati Yahoo Finance

Con che forma si manifestano?

Nell’analisi tecnica, le formazioni a bandiera hanno la forma di un parallelogramma, con inclinazione opposta alla direzione del trend. Si tratta perciò di una breve correzione, cioè di un trend di ordine inferiore (più breve) opposto al trend principale. Che sia un trend vero e proprio è confermato dal fatto che i massimi ed i minimi sono entrambi crescenti o decrescenti. (esattamente come i wedges).

I pennants sono di forma triangolare (come il triangolo simmetrico), di dimensione piccola rispetto alla lunghezza dell’asta. I volumi sono in genere molto bassi.

Figura dell'analisi tecnica: il gagliardetto. Se è un gagliardetto discendente allora proseguirà il trend rialzista

Fonte: Internet

Nella prossima puntata inizieremo a trattare le figure di inversione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *