Consigli in pillole per investitori inesperti: i primi passi come investitori

Abbiamo parlato in alcuni nostri post di quanto sia importante il fattore tempo negli investimenti.

ll momento in cui iniziate a risparmiare ed investire è importante quanto la quantità di denaro che decidete di investire.

Per beneficiare veramente della magia dell’interesse composto, è importante iniziare a investire presto.

I guadagni generano guadagni, che a loro volta generano guadagni ancora più grandi.

Per questo, dovremmo iniziare ad investire non appena abbiamo disponibilità di alcuni risparmi, che siano i primi stipendi dopo la laurea o ancora meglio il frutto di qualche lavoretto straordinario durante gli studi.

Continua a leggere

McKesson: una prospettiva sul valore

Il portafoglio di Bullsandbears ha visto recentemente l’ingresso di McKesson (MCK), uno dei principali player nella distribuzione di farmaci sul mercato statunitense.

Avevamo già parlato di questa azienda in un precedente articolo e a circa 12 mesi di distanza crediamo che la tesi di investimento sia ancora valida.

McKesson ha tutte le caratteristiche per essere in grado di produrre un valore economico eccezionale negli anni a venire.

Continua a leggere

Come investire 10.000 $?

Dove (e come) investire 10.000 $ nell’attuale panorama finanziario?

La risposta è semplice. Il vostro faro nelle nebbie dei mercati finanziari è sempre quello.

Quale?

Stiamo parlando del portafoglio di BullsandBears, al quale vi rimandiamo e sul quale siamo sempre a vostra disposizione per confrontarci sulla strategia di investimento (ma non solo).

Ciò nonostante vi riportiamo di seguito una sintesi di un recente articolo nel quale Bloomberg riporta “Six market pros point to promising investment areas” (link in fondo al post).

Continua a leggere

Gli indicatori in analisi tecnica

ANALISI TECNICA: I PRINCIPALI INDICATORI

Gli indicatori rappresentano un solido complemento all’analisi tecnica che, applicata a un mercato, un settore o un titolo, parte sempre dai prezzi, ovvero dalla risultante dell’incontro tra la domanda e l’offerta.

Continua a leggere

Costruire un portafoglio di successo

Costruire un portafoglio di successo non significa solo scegliere buoni investimenti.

In questo post, introdurremo alcuni passaggi essenziali per costruire un portafoglio vincente e mantenerlo in buona forma.

Continua a leggere

Synchrony Financial: un fossato ampio… ma non troppo

Ci occupiamo in questo post di Synchrony Financial (SYF), uno dei principali player nel segmento delle carte di credito “private label” le cui azioni sono crollate oltre il 10% nella settimana scorsa a seguito della notizia del mancato rinnovo dell’accordo con Walmart (WMT), che ha preferito il concorrente Capital One (COF).

Continua a leggere

La mappatura del settore è uno degli aspetti più rilevanti dell'identificazione di un vantaggio competitivo

LA MAPPATURA DEL SETTORE

Continuiamo la narrazione relativa ai moat (fossati), ovvero i vantaggi competitivi che proteggono le aziende dalla concorrenza dei peers di settore, affrontando la mappatura del settore di appartenenza di una società.

L’argomento appare ancor più di attualità, dopo la polemica di Elon Musk  che nell’ultima earning call ha definito i moat “noiosi”, e ha ipotizzato che un sostenuto ritmo di innovazione sia preferibile per l’affermazione di un’azienda.

Naturalmente il guru di Omaha – Warren Buffett – è di opinione diametralmente opposta

Continua a leggere

La trimestrale di Tesla: il buono, il brutto e il “cattivo”

Ancora una volta, come oramai succede da diversi trimestri a questa parte, Tesla ha presentato una trimestrale con risultati negativi in termini di utili (-4,09 $ ad azione) e free cash flow.

Analizziamo in questo post gli elementi che ci sono piaciuti (pochi), quelli che non ci hanno entusiasmato (molti di più) con alcune note di colore sulle risposte irritate di Elon Musk agli analisti finanziari che lo incalzavano su alcuni elementi del business della società.

Continua a leggere

Netflix: la trimestrale ai raggi X

Abbiamo già scritto del “fenomeno” Netflix (NFLX) in diversi altri nostri post, e di come riteniamo che il titolo sia attualmente sopravvalutato.

Qualche giorno fa, l’azienda di Reed Hastings ha presentato i risultati del Q1 2018 che sono stati accolti dalla comunità finanziaria con grande entusiasmo tanto che il giorno successivo il titolo ha guadagnato circa il 10%.

In questo post analizzeremo i numeri della trimestrale e alcune dichiarazioni della “earning call”, che in ogni caso non modificano la visione di lungo periodo che abbiamo della società e del suo business.

Continua a leggere

Netflix: valutazione del business model tra utili contabili e flussi di cassa

Abbiamo già parlato di Netflix (NFLX) in alcuni dei nostri post precedenti, commentandone la storia, il business model e la performance in Borsa.

Dopo la presentazione dei risultati del Q4 2017, l’azione ha avuto l’ennesima impennata con le quotazioni che hanno superato i 300 $ ad azione grazie ad un rialzo superiore al 40% in appena 2 mesi.

Davvero il prezzo attuale riflette il valore intrinseco? Cosa può aspettarsi chi ha recentemente acquistato l’azione a questi prezzi?

Discutiamo in questo post delle prospettive attuali e future di Netflix mettendo in relazione il business model e la sua valutazione in Borsa.

Continua a leggere